Log in

Ecco gli argomenti trattati da Assomusica all'Ipa

Assomusica è stata fra i promotori e i partecipanti all’incontro IPA, riservato ai professionisti del mondo musicale e a margine dell’ILMC, durante il quale il presidente  Vincenzo Spera ha spiegato alcune delle iniziative più interessanti nel campo della comunicazione e degli scambi a livello europeo.

1-ELMA (European Live Music Association), fondata insieme alla tedesca bdv e alla greca MESO, oltre a Root Music, inglese, e Common Creation della Repubblica Ceca, è nata per dare voce al settore della musica dal vivo a livello locale, regionale, nazionale ed europeo. Mira a collegare esperti e stakeholder di associazioni, organizzazioni private e dedicate all’istruzione, ma anche a dare maggior risalto a Paesi nel bacino del Mediterraneo e dell’est europeo.

Durante la conferenza sono stati identificati obiettivi di breve termine, dai 3 ai 12 mesi dopo l’incontro: organizzare un think tank di produttori di musica dal vivo e professionisti, identificare i bisogni del mercato in vari Paesi europei, realizzare mappe delle attività dei business di musica live nei vari Paesi d’Europa e creare circuiti per sviluppare i nuovi talenti. Dai 12 ai 36 mesi seguenti, invece, ELMA continuerà a migliorare la mobilità fra i confini, gli scambi e le opportunità di business fra gli stakeholder, oltre a fornire uno strumento di networking ai Paesi europei che al momento non hanno sindacati o associazioni a sostegno. Molto importante resta l’influenza a livello di politiche europee.

2-La seconda iniziativa presentata è il NIMPE (Network for internationalisation of music producers in Europe), progetto cofinanziato da Creative Europe in risposta alle difficoltà incontrate da piccole case di produzione al momento di esportare i loro prodotti. Gli obiettivi strategici comprendono anche fornire ai produttori musicali informazioni e strumenti pratici, incoraggiare la conoscenza del pubblico nei confronti della musica da Paesi diversi e creare un network internazionale di produttori, tecnici e stakeholder per rafforzare la dimensione affaristica nel campo della musica dal vivo.

La conclusione dei rappresentanti delle varie organizzazioni intervenute hanno riguardato la necessità di continuare la discussione anche dopo IPA. Una particolare importanza è stata data alla collaborazione fra organizzazioni che hanno intrapreso iniziative simili nei rispettivi territori.