Log in
A+ A A-

SIGLATO UN ACCORDO SPERIMENTALE PER L’ESTENSIONE DEL MOG AI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

ASSOMUSICA

SIGLATO UN ACCORDO SPERIMENTALE PER L’ESTENSIONE DEL MOG AI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

Intesa raggiunta con le imprese aderenti all’Associazione Italiana Organizzatori e Produttori Spettacoli di Musica dal Vivo con ASSOLAVORO, FeLSA-CISL, CGIL – NiDIL e UILTemp

Così nasce la possibilità di stipulare, per periodi determinati, contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato con monte ore retribuito e garantito

Utilizzare una forma di lavoro in grado di garantire una maggiore protezione dei dipendenti dal punto di vista retributivo, previdenziale e formativo.
Questo l’obiettivo dell’accordo sperimentale siglato martedì 9 maggio per l’estensione del Mog ai lavoratori dello spettacolo assunti con contratto di somministrazione dalle imprese aderenti ad Assomusica con Assolavoro, FeLSA-CISL, CGIL – NiDIL e UILTemp

Una proposta nata da Assomusica, l’Associazione Italiana Organizzatori e Produttori Spettacoli di Musica dal Vivo, sempre lungimirante, anche in questa occasione - che rappresenta oltre cento imprese del settore e fornisce consulenza e assistenza in materia economica, sindacale, fiscale, giuridica e legislativa per la progettazione e l’organizzazione artistica, logistica e tecnica di manifestazioni e spettacoli.

In questo ambito Assomusica, da sempre attenta al mondo del lavoro, ha ritenuto particolarmente interessante e utile poter sperimentare nel proprio settore di competenza la somministrazione di lavoro a tempo determinato con monte ore retribuito e garantito (MOG). Si tratta, in pratica, di un contratto che si muove sulla logica di una maggiore flessibilità della somministrazione allo scopo di assorbire all’interno di questa forma di elasticità altre forme contrattuali meno tutelanti come il lavoro intermittente, il lavoro occasionale, ecc... . Una nuova modalità di utilizzo attivabile esclusivamente tramite agenzia per il lavoro e che garantisce le migliori tutele per le aziende e per i candidati. In sintesi, a fronte dell’impegno del lavoratore a garantire la prestazione in determinate fasce orarie, l’azienda può contare sulla sua disponibilità professionale solo nel momento del bisogno (ad esempio in occasione di commesse o picchi non prevedibili), con un monte orario e retributivo minimo garantito.

Con questo accordo siglato con Assolavoro FeLSA-CISL, CGIL – NiDIL e UILTemp quindi nasce la possibilità di stipulare, per periodi determinati, contratti di somministrazione di lavoro a tempo determinato con monte ore retribuito e garantito, per esigenze finalizzate a incrementare la forza lavoro delle aziende utilizzatrici che operano in contesti connotati da una necessaria modulazione flessibile della prestazione.

L’accordo è stato firmato presso la sede di Assomusica alla presenza del Presidente Vincenzo Spera, assistito da Marcello Gattuso.

Comunicazione Assomusica:
“Daniele Mignardi Promopressagency”
(Tel. 06.32651758 info@danielemignardi.it