Log in
A+ A A-

Virginia, il Parlamento locale passa una legge a favore del secondary ticketing

La lotta al secondary ticketing andrebbe contro il libero mercato. Questa, almeno, è la decisione dei senatori della Virginia che hanno dichiarato illegale l’impedimento a chiunque impedisca la rivendita di biglietti.

Nello Stato americano la legge 1825, passata al Parlamento locale, prevede una multa fino a 15 mila dollari per chiunque venda biglietti con un metodo che ne impedisce la rivendita online, o che penalizzi e vieti l’ammissione a un evento con biglietti «acquistati su specifiche piattaforme su Internet».

La House Bill 1825 è stata criticata da organizzatori e promoter che pensano che protegga bagarini e aziende di altri Stati, «contro gli interessi dei fan in Virginia».