Log in

 facebook 

A+ A A-

COMUNICATO MEI: SOLD OUT CON IL MINISTRO ALLA CULTURA DARIO FRANCESCHINI A FAENZA PER LA LEGGE SULLO SPETTACOLO

Musica: Sold out con Il Ministro alla Cultura Dario Franceschini a Faenza per la Legge sullo Spettacolo dal Vivo:  tantissime adesioni all'incontro coordinato da Giordano Sangiorgi del  MEI al MIC.  Al termine dell'incontro Premio MEI Speciale al Ministro per il suo impegno a favore della musica popolare contemporanea.

 

 

Giovedì 1 Marzo alle ore 19 al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza si e' tenuto l' Incontro, organizzato dal MEI,  con il Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, sulla nuova Legge sullo Spettacolo dal

Vivo di fronte a un pubblico che ha riempito tutta l'area convegni del Museo.

Con la Nuova Legge sullo Spettacolo dal Vivo crescono le risorse e le opportunita' per la musica, la cultura e per la crescita del Paese.

Sono state tantissime le adesioni alla giornata, nonostante la "bufera di neve": all'incontro, coordinato da Giordano Sangiorgi del MEI, preceduto da un saluto del Senatore Stefano Collina, tra i componenti dei Parlamentari

per la Musica, erano presenti rappresentanti delle realta' associative nazionali, come Ilaria Gradella, Vice Presidente di Assomusica, Giampiero Bigazzi, Vice Presidente di AudioCoop, Massimo Benini , Presidente di

Evolution, Federico Amico dell'Arci,  Giovanni Serrazanetti della Federazione del Jazz Italiano, Cinzia Magnani per la Rete dei Festival, l'Associazione Italiana Artisti di Renato Marengo, Claudio Carboni e Riccardo Tesi del circuito di festival e artisti italiani di It-Folk, l'Ente Tutela del Folklore Romagnolo di Ferrino Fanti, la Cafim di Claudio Formisano, Area Sanremo di Nazzareno Nazziconi e tante altre realta' del settore.

 

Per la Musica il Ministro alla Cultura Dario Franceschini, è stato il Ministro che ha messo in campo le migliori azioni per il settore con parere unanime di tutte le rappresentanze della musica (discografia, dal vivo, di categoria, etc.). Sono tantissimi infatti gli interventi realizzati riuscendo a fare diventare la musica popolare contemporanea parte integrante della cultura del nostro Paese.

In particolare:

  • Avvio Festa della Musica del 21 giugno (9000 eventi 36000 artisti 650 comuni) con particolare attenzione ai giovani con la Festa in Anteprima nella Capitale Culturale d’Italia a cura del MEI; 
  • Portale della Canzone Italiana con 200.000 brani dal 1900 al 2000 tradotto in 7 lingue, punto di riferimento per la musica italiana on line con aggiornamento di almeno 5 mila brani al mese; – Sostegno a Casa dei Cantautori a Genova. Apertura presvista estate 2019 -Dopo Brexit, Residenza a Orchestra Giovanile Europea in Italia con contributo 250 mila anno per tre anni al Comune di Ferrara.
  • Valorizzazione del Jazz con bando già da tre anni di 500 mila euro l’anno e ultimo anno 750 mila euro.
  • Artbonus esteso a tutti i soggetti dello spettacolo, inclusi festival; 
  • Tax credit per le opere discografiche musica reso permanente; 
  • Sillumina, bando per giovani artisti finanziato con il 10 per cento dell’equo compenso copia privata che ha finanziato oltre 200 progetti gia’ nel primo anno e sta esaminando ora le nuove proposte; 
  • Recepimento direttiva collecting e più trasparenza e concorrenza nella gestione dei diritti d’autore, anche musicali; 
  • Riforma dello spettacolo dal vivo, con riconoscimento musica popolare e jazz, grazie al varo del Codice dello Spettacolo dal Vivo; 
  • Iva agevolata per concerti al 10% 
  • Bando MigrArti per lo Spettacolo, compresa la Musica per l’Integrazione tra Culture, con un bando di almeno 500 mila euro l’anno 
  • App 18 bonus cultura 18 enni estesa anche musica registrata e dal vivo.

 

In questi ultimi tre anni il Mibact ha portato una ventata di novita’ anche tra le istituzioni che hanno avuto per quanto riguarda la musica una maggiore attenzione per l’attualita’ e per i giovani che ne ripropongono il

ricambio generazionale: si pensi alle gratuita’ per le iscrizioni della Siae agli under 30 e alle start up, ai maggiori incentivi per la promozione della musica dei giovani, a un aumento di sostegni a progetti nuovi per il settore musicale anche verso l’estero, a un segno positivo nel fatturato complessivo del settore musica, a maggiore spazio per gli indipendenti e per i giovani, al Bonus Stradivari per gli strumenti musicali e tanto altro ancora.

Inoltre, Per la Romagna, in visita al Museo Secondo Casadei, il Ministro Franceschini ha preso un forte impegno per la valorizzazione del liscio.

 

Certo, c’è ancora tanto da fare. Come ad esempio le tanto attese quote a favore della musica italiana e dei giovani esordienti in tv e in radio.  Ci auguriamo di poter proseguire in questo positivo lavoro e in queste azioni a

favore della cultura del nostro Paese.

 

L'incontro e' stato aperto da Mirkoeilcane, grande rivelazione del Festival di Sanremo 2018 dopo la partecipazione al Mei 2017, con la presentazione del suo nuovo videoclip "Stiamo tutti bene", che ha riscosso uno straordinario e commosso applauso, mentre ospite e' stata Sara Calamelli, cantante faentina vincitrice dell'ultima edizione dello Zecchino d'Oro, che ha salutato tutti i partecipanti al convegno.

Tra le realta'  del territorio , caratterizzato dal MEI di Faenza, vera e propria capitale della musica indipendente ed emergente italiana, che veleggia verso i 25 anni di attivita',  erano presenti i rappresentanti di realta' importanti come la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli e La Musica nelle Aie di Castel Raniero, artisti come il pianista degli Stadio Fabrizio Foschini e cantanti come Gaetano Barbarito del Trio Italiano e il pianista Pape Gurioli, la famiglia e la vincitrice dello Zecchino d'Oro Sara Calamelli  e la cantante vincitrice dell'ultimo Pavone d'Oro Wilma Fatima Matsombe con la vocal coach Natascia Placci, i vincitori di Faenza Rock Quarto Stato, i Gheisha reduci da un tour a Berlino, gli organizzatori di festival pop e solidarieta' Stefano Casadio e Cesare Missiroli, i dj Dima e Ferruccio, le orchestre del mondo del liscio con Moreno Il Biondo e Marco Mariani e tanti altri rappresentanti, le scuole di ballo con la Scuola Malpassi , l'autore del brano Mediterraneamente salito sul podio all'ultimo Zecchino d'Oro Giuliano Paco Ciabatta , le scuole di musica Sarti di Faenza, Artistation di Faenza e Cosascuola di Forlì con allievi e insegnanti, l'Accademia del Folklore Romagnolo, Casa della Musica e Menoventi - Teatro e Musica, le case discografiche e di edizioni musicali del territorio come Casadei Sonora e Galletti - Boston, Osteria della Sghisa e Zingaro', Do Nucleo Culturale e Officine Matteucci, Michele Minisci del Naima e Lamberto Fabbri gia' del Circolo degli Artisti, le riviste  e media web Sound & Lite, Radio Planet e Suoni e Passi, il festival giovanile Frogstock, il promoter della Pig Agency,  gli editori Tempo al Libro e New Generation, il promoter gia' direttore della Warner Music Tino Silvestri e tanti altri operatori.

 

Al termine dell'incontro, preceduto da una visita al Museo Internazionale delle Ceramiche guidata dal Vice Sindaco di Faenza Massimo Isola, dal Presidente del MIC Eugenio Maria Emiliani e dalla Direttrice del MIC Claudia

Casali, dopo un saluto del Senatore Stefano Collina, Giordano Sangiorgi del MEI ha premiato il Ministro alla Cultura Dario Franceschini con un Premio MEI Speciale, il tradizionale disco di ceramica che ogni anno viene assegnato all'Artista Indipendente dell'Anno - quest'anno è andato a Brunori Sas - per il suo impegno a favore della musica popolare contemporanea. Alla fine, tra gli applausi di un pubblico sold out che ha riempito il Museo

Internazionale delle Ceramiche durante la premiazione, il Ministro Franceschini ha incontrato tantissimi operatori musicali e culturali che hanno presentato i loro progetti in uno scambio di pareri e proposte veramente di grande interesse .

 

Il MEI, abbinato al MIC, diventa veramente un momento di grande eccellenza nazionale e internazionale del territorio faentino, dimostrando di poter essere un grande punto di riferimento per la cultura della nostra regione e

del nostro Paese.

Ora l'auspicio e' che dai prossimi giorni si prosegua in queste politiche a favore della musica, con diversi interventi a livello nazionale, regionale e locale, su tali importanti linee e si lavori a un sempre maggiore sostegno degli artisti e musicisti emergenti lavorando ad una convenzione su tale settore.

 

Giordano Sangiorgi

Tel: 0546/23452 – 349/4461825

Email: giordano.sangiorgi@audiocoop.it

Sito: www.meiweb.it