A+ A A-

Secondary ticketing, StubHub partner ufficiale della O2 Arena

La società di secondary ticketing StubHub (di proprietà di eBay) sarà d'ora in poi il rivenditore ufficiale di biglietti di "seconda mano" per tutti gli spettacoli che hanno luogo alla O2 Arena di Londra. Il grande impianto londinese disponeva già di una propria piattaforma di ticketing elettronico, AXS.com, che verrà integrata in quella di StubHub a garanzia degli acquirenti e della validità e sicurezza delle transazioni: in occasione di ogni acquisto il biglietto originale verrà vidimato, cancellato e sostituito da un nuovo tagliando contraddistinto da un codice a barre differente e contrassegnato dal nome del nuovo titolare. "La O2 è la sala da concerti più famosa del mondo e i biglietti per i nostri eventi spesso vanno esauriti molto velocemente", ha spiegato la general manager della struttura Rebecca Kane. "Al fine di garantire che possa assistervi il maggior numero di persone, abbiamo voluto associarci a un gestore di rivendite di biglietti fidato e sicuro". L'accordo, va ricordato, rientra nel quadro di una partnership globale che eBAy e AEG Entertainment (la società che gestisce la O2 Arena) hanno siglato a livello mondiale lo scorso mese di novembre e che coinvolge anche lo Staples Center di Los Angeles.

La notizia è stata immediatamente commentata dalla Association of Independent Festivals (AIF) britannica, organizzazione, assai sensibile al tema del secondary ticketing: la general manager Claire O'Neill ha dichiarato con un comunicato che "qualsiasi azione atta a ridurre le frodi e a eliminare il phishing dal mercato della vendita dei biglietti è benvenuta e speriamo che la partnership tra O2 e StubHub serva proprio a questo", augurandosi inoltre che "non si tratti di un altro tentativo da parte di una grossa società di approfittare del mercato secondario". "Resta importante", ha aggiunto la O'Neill, "che agli appassionati di musica e intrattenimento venga garantito un prezzo equo. Per questo, e a protezione dei veri fan, incoraggiamo l'introduzione di un tetto al margine ricavato dalla vendita dei biglietti, come quello del 10 % applicato sulla nostra iniziativa Ticket Trust" (sito di rivendite lanciato dall'AIF nel luglio di due anni fa proprio per contrastare le speculazioni del bagarinaggio online).

Fonte: www.rockol.it

Last modified onSaturday, 12 November 2016 11:50